Veneto Camping
Veneto Camping Veneto Camping Veneto Camping Genial s.r.l.  
Veneto Camping
Veneto Camping
Home
CARTINA E STRADARIO
Veneto
dettagli >>
MENÙ
Elenco strutture ricerrive CAMPEGGI
Itinerari da scoprire ITINERARI
Photo gallery PHOTO GALLERY
Arena di Verona ARENA DI VERONA
Basilica di Sant'Antonio da Padova BASILICA S.ANTONIO
Delta del Pò DELTA DEL PO
PROVINCE
VENEZIA VENEZIA
BELLUNO BELLUNO
PADOVA PADOVA
ROVIGO ROVIGO
TREVISO TREVISO
VERONA VERONA
VICENZA VICENZA
PARCO DELTA DEL PO
Con Delta del Po si intende il territorio corrispondente alla foce del fiume Po che termina il suo corso nel Mar Adriatico tra la Provincia di Rovigo e quella di Ferrara. Delta del Po è il nome anche delle aree naturali protette istituite nel territorio geografico di rifermento:
- Parco Regionale Delta del Po dell'Emilia Romagna - istituito nel 1988, ma funzionante solo dal 1996, comprende anche territori che fanno parte del bacino idrico di altri fiumi (tra cui il Reno). Comprende la parte sud del delta storico del Po, ma solo una minima parte del delta attuale;
- Parco Regionale Veneto del Delta del Po - funzionante dal 1997. Comprende praticamente tutto il delta geografico del Po, con i rami da nord a sud del Po di Levante (che in parte coincide coll'alveo del Po di Tramontana, ramo principale prima del Taglio del Po ultimato dalla Repubblica Veneta nel 1604), Po di Maistra, Po della Pila, Po delle Tolle, Po di Gnocca, Po di Ariano o di Goro;
- Parco interregionale Delta del Po - nome del parco che le Regioni del Veneto e dell'Emilia Romagna avrebbero dovuto costituire congiuntamente entro il 1993 ai sensi dalla Legge Quadro sulle Aree Protette (Legge n. 394 del 1991, art. 35). Non essendo stato trovato un accordo tra le parti, sono stati costituiti i due distinti parchi regionali.
Geologia:
l'intera Pianura Padana ha subito, nel corso delle ere geologiche, profonde modificazioni che hanno portato a ripetuti avanzamenti e arretramenti della linea di costa. La foce del Po, di conseguenza, si è spostata anche di centinaia di chilometri e ha modificato innumerevoli volte la sua forma e la sua estensione. Tra i fattori che hanno causato questi fenomeni si possono citare lo scontro tra le piattaforme continentali europea e africana (che determina da milioni di anni un lento innalzamento dei territori italiani), la variazione del livello del mare (correlata alla estensione dei ghiacciai terrestri), l'erosione delle catene montuose (con conseguente deposito sul fondale marino del materiale asportato).
Era glaciale:
la pianura Padana, fino a circa un milione di anni addietro, non esisteva ed al suo posto vi era un grande golfo che giungeva quasi alle Alpi occidentali e all'Appennino Ligure. In seguito, durante le grandi glaciazioni dell'era quaternaria, il fondo marino di tale golfo fu sostituito più volte dalla terraferma, sia a causa dell'incremento dei ghiacci nelle aree emerse e del conseguente abbassamento del livello del mare, sia per l'ingente accumulo dei sedimenti erosi dai monti circostanti. Addirittura, al termine dell'ultima glaciazione la linea di costa congiungeva direttamente l'attuale regione delle Marche con la zona centrale della Dalmazia. Successivamente, con il ritiro definitivo dei ghiacciai, il mare tornò al suo livello d'origine. A quest'ultimo periodo risale la sedimentazione dei terreni limitrofi della pianura bassa che presentano un grande interesse nella produzione agricola.
Il Parco regionale del Delta del Po del Veneto è un'area protetta nella Regione Veneto. Si estende dal corso del Po di Goro fino al fiume Adige e comprende il territorio dei 9 comuni di Rosolina, Porto Viro, Loreo, Adria, Papozze, Ariano nel Polesine, Corbola, Taglio di Po, Porto Tolle, tutti in provincia di Rovigo, con una popolazione totale di circa 73.000 abitanti entro i confini del parco. È stato istituito con L.R. dell'8 settembre 1997, n.36.
Il Parco del Delta del Po possiede la più vasta estensione di zone umide protette d’Italia. La flora è estremamente varia tanto da includere circa un migliaio di specie diverse (questo grazie alla varietà di ambienti che il Parco include). Lo stesso dicasi per quanto riguarda la fauna (oltre 400 specie differenti tra mammiferi, rettili, anfibi e pesci). La presenza di uccelli è talmente rilevante (oltre 300 specie, nidificanti e svernanti), da fare de Delta del Po la più importante area ornitologica italiana ed una delle più conosciute d’Europa per gli amanti del Birdwatching.
I piu' importanti centri visita del Parco del Delta del Po Veneto, sono:
Il Museo Regionale della Bonifica a Ca' Vendramin frazione di Taglio di Po (Ro);
Il Giardino Botanico Litoraneo del Veneto, in Loc. Porto Caleri a Rosolina Mare;
Il Centro Turistico Culturale di San Basilio, fraz. di Ariano nel Polesine (Ro):
La Golena di Ca' Pisani, fraz. di Porto Viro (Ro);
L'Oasi di Ca' Mello, fraz. di Porto Tolle (Ro).
(Questo articolo è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License. Esso utilizza materiale tratto dalla voce di Wikipedia: "Delta del Po". )
camping.it
camping-italy.net
campeggiando.it
campeggi-villaggi.it
adv.camping.it
Italiacampeggi.com

 
Guida ai campeggi e villaggi turistici d'Italia - Camping.it
 
Campeggi e Villaggi Turistici in Italia.
 
Guida ai campeggi e villaggi turistici d'Italia.

 
Veneto Camping
Veneto Camping
   
Veneto Camping
Villaggi e campeggi in Veneto developed by GeniaL S.r.l.
Copyright (1996-2017)
Genial s.r.l. Via Roma 318 - 64014 Martinsicuro (Te) - P.I. 00980800676
Valid XHTML 1.0 Transitional